Bitto DOP

Scritto il 15/04/2021
da


Il Bitto è un formaggio d'alpeggio e di stalla a denominazione di origine protetta (DOP).
È un formaggio grasso a pasta cotta e semidura, prodotto lavorando il latte vaccino crudo intero in loco due volte al giorno, la mattina e la sera, subito dopo la mungitura. Al latte vaccino può facoltativamente essere aggiunto latte caprino crudo in misura non superiore al 10%.

Il Bitto DOP si ottiene esclusivamente con il latte prodotto negli alpeggi e nelle stalle di alcune zone delle Alpi Orobie. Il luogo di produzione principale sono le valli del Bitto in provincia di Sondrio, affiancate da alcuni comuni limitrofi della bergamasca valle Brembana (Averara, Carona, Cusio, Foppolo, Mezzoldo, Piazzatorre, Santa Brigida, Valleve) e delle lecchesi Valsassina e Valvarrone (Introbio e Premana).

lo Storico ribelle, invece, si produce esclusivamente negli alpeggi delle valli del Bitto (comuni di Cosio Valtellino per gli abitati di Sacco e Mellarolo, e i comuni di Rasura, Pedesina, Gerola Alta, Albaredo per San Marco e Bema) in un periodo di produzione che coincide con quello del pascolo estivo; il resto dell'anno le mucche e le capre lo passano nelle stalle e nei recinti del fondovalle e il loro latte è usato per la produzione del Latteria invernale. La presenza delle capre è necessaria poiché il loro latte è tassativamente previsto dal disciplinare dello Storico.

 

Foto di  Distretto Agroalimentare di Qualità della Valtellina - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=40697774